Web Agency Milano: Realizzazione siti Web, SEO, social media marketing, Web design e strategie digital per il tuo rilancio on line
2Waycom
 

Blog - 26/01/2018

Amazon echo e Google Home

i vocal assistant saranno il trend 2018?


Assistenti vocali e chatbot sono pronti ad avere un impatto significativo sul modo in cui gli utenti interagiscono con le informazioni sul web; se ne sente parlare da un pò ma continuniamo a vederli come gadgets e non per quella rivoluzione che potrebbero diventare.
Per fare un pò di chiarezza: Google Home e Amazon echo, sono due assistenti vocali e si presentano come eleganti altoparlanti da posizionare in un qualsiasi punto di casa. Per chi non ne ha mai sentito parlare l'esperienza è simile a quella di Siri per il mondo IOS, o Google Assistant per il mondo Android. Chi non ha mai provato un comando vocale quale "Hey Siri / Hey Google mostrami le foto di Firenze" o "ricordami di chiamare mamma domani" o ancora "che tempo farà domani a Milano?"
Per qualcuno è diventata addirittura un'abitudine anche se viene vista un pò come un vezzo da nerds. Andiamo al punto: sono semplici gadgets che restituiscono solo informazioni basiche o sono l'ennesima rapida rivoluzione con cui entusiasti o refrattari delle novità dovranno fare i conti?
I vocal assistant possono già oggi spegnere o accendere le luci di casa, proporre la playlist musicale preferita, ricordare appuntamenti, pianificare il week end, o ancora scegliere su Netflix il film più adatto alla serata.
Le previsioni ci dicono che entro 5 anni 70 milioni di americani avranno nella propria abitazione Amazon Echo o Google Home, quindi non parliamo di una nicchia di mercato ma di una fetta significativa di consumer con i quali dovremo "dialogare digitalmente". Attiviamo le sinapsi del marketing digitale e prepariamoci a rispondere alle domande degli assistenti vocali per far entrare nel circuito Brand, Servizi e Prodotti.