Web Agency Milano: Realizzazione siti Web, SEO, social media marketing, Web design e strategie digital per il tuo rilancio on line
2Waycom
 

Blog - 09/12/2016

Il tuo punto vendita funziona?

Amazon-Go e eBay aprono le porte ad un nuovo concept di store


Amazon e eBay, i giganti mondiali dell'ecommerce, sanno bene come stimolare un acquisto.
Ora Amazon con i negozi “Amazon-Go”, dal virtuale sbarca sul territorio con dei veri e propri punti vendita alimentari.
All'ingresso di ciascun negozio viene scansionato il tuo smartphone ed è proprio da qui che parte la tua nuova esperienza "di shopping".
Per meglio dire ed essere più precisi, mentre effettui la tua scelta tra gli scaffali e metti i prodotti nello shopper, il gigante dell'e-commerce memorizza i tuoi acquisti e li addebita direttamente sul tuo account Amazon.
Il processo di acquisto è senza intermediari o code alla cassa.
Inoltre, c'è da giurarci, tutti i dati saranno a disposizione di Amazon per farti proposte sempre più mirate.

Anche eBay per Natale lancia The Ultimate "Do Good, Feel Good" Shop, un temporary store che punta alle emozioni e al relax per evitare lo stress dei regali Natalizi.
Il temporary store di eBay è concepito per rendere l'esperienza di acquisto il più rilassante possibile a partire dall’ambiente: luci basse e musica soft.
"Abbiamo creato un’esperienza di shopping zen" dicono da eBay, ma come funziona?
Ogni cliente ha la propria cabina privata dotata di grande monitor dove una voce rassicurante ti guida all'inserimento dei tuoi dati (nome, indirizzo mail età e genere).
Ad ogni utente vengono mostrati 12 prodotti, ciascuno per 10 secondi.
Le reazioni ad ogni prodotto visualizzato vengono analizzate tramite un sistema di codifica facciale e tecnologia bio-analitica.
Lo scopo è interpretare le emozioni suscitate da ogni singolo oggetto visualizzato, per ideare una lista di regali ideale.
Ad esempio, se un oggetto durante l'esperimento provoca un sorriso e gli angoli della bocca si alzano, è un evidente segnale di gradimento; al contrario, un'espressione accigliata o impassibile sottolinea un dissenso.
Al termine dell'esperienza viene poi inviata una mail con l'elenco dei prodotti graditi.
La lista di regali di Natale è a questo punto stilata sulla base delle vere emozioni suscitate.

Forse sembrano esperienze aliene, estreme ma una riflessione la impongono: il processo di acquisto dei tuoi prodotti / servizi alle porte del 2017 è ancora adeguato?