Web Agency Milano: Realizzazione siti Web, SEO, social media marketing, Web design e strategie digital per il tuo rilancio on line
2Waycom
 

Blog - 14/06/2016

LinkedIn acquistato da Microsoft per 26.2 milioni di dollari

400 milioni di utenti business da coccolare


LinkedIn acquistato da Microsoft per 26.2 milioni di dollari

Che in casa LinkedIn non fosse un buon periodo si sapeva o, almeno, correvano voci da tempo, ma nessuno si aspettava una trattativa lampo che portasse all'acquisto del social network di professionisti più famoso al mondo da parte di casa Microsoft. Una nota delle due società spiega che Linkedin "manterrà il proprio brand distintivo, cultura e indipendenza" e l'amministratore delegato Jeff Weiner resterà al proprio posto, ma riferirà direttamente a Satya Nadella, numero uno di Microsoft.

"La squadra LinkedIn - dichiara Nadella - ha fatto crescere un business fantastico concentrato sulla connessione del mondo professionale. Insieme - aggiunge - possiamo accelerare la crescita di LinkedIn e di Microsoft Office 365 e Dynamics".

Quali quindi gli obiettivi Microsoft?

Qualche settimana fa Microsoft ha dismesso - cedendola - la sua area smartphone. Dopo l'acquisto miliardario di Nokia, datato 2013, Nadella ha deciso di invertire la rotta. Così Nokia tornerà a creare telefoni e Microsoft è libera di ripensare il suo futuro. Un futuro che, con l'acquisto di LinkedIn, sembra segnato: Nadella ha in mente di puntare tutto sul mondo professionale. Un mondo fatto di servizi e tecnologie che girano intorno al suo Cloud. Certamente 400 milioni di utenti sono importanti.

Il dubbio è come risponderà Facebook a questa notizia: possiamo pensare che, dopo Facebook at Work, non rimarrà fermo, ma cercherà di contrastare il mercato dei professionisti con altre proposte.

L'ad Weiner punta a crescere ancora: “Così come abbiamo cambiato il modo in cui il mondo si connette alle opportunità di lavoro questo rapporto con Microsoft, e la combinazione della loro nuvola e la rete di Linkedin, ci dà la possibilità di cambiare anche il modo in cui funziona il mondo”.

2WayCom, c'è sempre un altro punto di vista