Web Agency Milano: Realizzazione siti Web, SEO, social media marketing, Web design e strategie digital per il tuo rilancio on line
2Waycom
 

Blog - 26/05/2016

LinkedIn: cambiate password al vostro account

117 milioni di account a rischio. Il social network professionale invita a modificare le credenziali.


LinkedIn: cambiate password al vostro account

Molti di voi, accedendo a LinkedIn in questi giorni, hanno trovato la propria password non valida e visualizzato il messaggio che invita a cambiarla. Vi consigliamo di farlo subito, anzi, di modificare le credenziali anche se non avete ricevuto l'invito al reset della password.

Come?
Il modo più efficace è quello di adottare l'autenticazione a due fattori, che obbliga a qualche passaggio in più, ma garantisce maggior sicurezza. Potete farlo andando in Privacy and Settings – Privacy – Two-step verification.

LinkedIn vuole proteggere i propri utenti in seguito a un fatto accaduto nel 2012. Scrive sul proprio blog: "Nel 2012, LinkedIn è stato vittima di un accesso non autorizzato con la conseguente diffusione delle password di alcuni iscritti. All'epoca, la nostra immediata risposta ha compreso il reset obbligatorio delle password per tutti gli account che abbiamo ritenuto violati dall'azione non autorizzata. Inoltre, abbiamo suggerito a tutti gli utenti di modificare la password per sicurezza".

Nel 2012, infatti, un hacker presumibilmente russo ha rubato 6,5 milioni di dati e li ha rivenduti. Adesso sul sito The Real Deal sembra siano in vendita ancora dei dati. I dati trafugati quattro anni fa sono quotati 5 Bitcoin a dato. Per questo motivo il social network sta invitando tutti gli account creati prima della falla del 2012 e che da allora non hanno aggiornato la propria password a farlo immediatamente. È stata avviata un'attività di monitoraggio per verificare eventuali attività sospette legate agli account coinvolti.

"In ogni caso – si legge sul blog – la modifica sistematica della password è sempre una buona idea e non c'è bisogno di attendere la notifica". Noi suggeriamo anche di non usare la stessa password dappertutto. Sembra scontato, ma non è così.

2WayCom, c'è sempre un altro punto di vista.